giovedì 18 aprile 2013

Luoghi e famiglie del Rinascimento fiorentino da visitare: palazzo Guicciardini




Palazzo Guicciardini si trova a Firenze in via Guicciardini 15. Fu la principale dimora della famiglia Guicciardini che, venuta a Firenze dalla Val di Pesa almeno dalla seconda metà del XIII secolo, comprò nella via alcune case.
Tra il 1342 e il 1365 Piero Guicciardini si dedicò ad una campagna di acquisti che culminò nella creazione di una Casa Grande dei Guicciardini, nucleo originario del palazzo che si trovava all'epoca tra il Palazzo dei Benizzi verso nord e il futuroPalazzo Salvadori verso sud.
Nel 1515 Jacopo Guicciardini, fratello del famoso storico Francesco, acquistò il palazzo Benizzi, dove nel 1233 era nato San Filippo Benizzi. Nel 1604 infine venne aggiunta anche la Casa dei Barbadori, un edificio interno rispetto alla strada, raggiungibile tramite un vicolo che passava accanto al palazzo Benizi, che venne demolito quando fu allargata Piazza Pitti. Nel frattempo i fratelli Girolamo e Piero Guicciardini decisero di costruire un unico palazzo signorile.
La facciata si presenta oggi composta da due ali ben distinte, ma unite dallo stesso cornicione e dalla fila uniforme di finestre al secondo piano, mentre le partiture al pian terreno ed al primo piano sono disomogenee come in origine. La parte di destra, ex-Palazzo Benizzi, presenta dei pregevoli graffiti a monocromo, mentre la parte di sinistra ha le pietre della muratura a vista. Il marchese Piero Guicciardini impose alla discendenza che titolo e possedimenti si trasmettessero al solo figlio primogenito senza divisioni, per cui la proprietà arrivò senza grandi mutamenti fino all'Ottocento.

Nessun commento:

Posta un commento